Counseling Psicologico

La terapia del “Fare”

Con il termine “riabilitazione” indichiamo quel processo socio-sanitario integrato che promuove sia l’acquisizione che il recupero di competenze o “attività“ dell’individuo, attraverso un lavoro che può svolgersi da un lato sulla persona, mirando all’incremento delle capacità individuali, dall’altro sull’ambiente, incentivando quelle facilitazioni da esso

L’autolesionismo nell’anoressia nervosa

Un corpo odiato, vissuto come deforme, un corpo da distruggere, assottigliare, offendere, annullare; un corpo erroneamente percepito, che diviene il bersaglio di ogni insoddisfazione e senso di colpa. Un corpo che diviene lo strumento di comunicazione di ogni sofferto disagio e di ogni paralizzante bisogno di attenzione, mai dichiarato, mai

Il colloquio psicologico

Il colloquio clinico è una tecnica di osservazione e di studio del funzionamento psichico umano: gli scopi sono: “raccogliere informazioni” (colloquio diagnostico), “motivare” e “informare” (colloquio terapeutico e di orientamento). Per Sullivan il colloquio clinico “consiste in una situazione in cui la comunicazione avviene tra due persone che

La consultazione diagnostica: uno schema analitico

“E’ un processo che si svolge tra psicologo e cliente (inviato o rivolto direttamente) per un qualche disagio psicologico, riconosciuto dalla persona stessa o da altri. Lo SCOPO è prestare attenzione alla problematica psicologica che ha portato alla consultazione, per giungere ad un

Le mappe concettuali nella consulenza psicologica

“Le mappe concettuali sono modalità gerarchizzate di rappresentazione della conoscenza che si basano su due elementi: i nodi, che rappresentano i fatti della conoscenza, e le connessioni tra i nodi che invece rappresentano le maniere in cui è logicamente possibile connettere più nodi della mappa in sottoinsiemi razionalmente validi.”

« go back